TATTOO

Un tattoo nasce dall’esperienza e dal vissuto di ognuno, accompagna il presente e cambia col cambiare della persona. Non varia nel suo significato, ma nel tempo altera forma e colore. Perché ogni tatuaggio ha una sua storia da raccontare, proprio come chi lo ha scelto. Un vita vissuta regala dei “picchi emozionali” e secondo Alessandro Lercara, è quello il momento in cui un ago invisibile incide in profondità, bruciando al punto da far piangere di dolore o di felicità e creando in alcuni la necessità di rendere indelebile quel “picco” anche sulla propria pelle.
I protagonisti del progetto, messi a nudo e osservati da un occhio discreto che guarda e non giudica, sono in un luogo intimo come il proprio letto e si spogliano anche metaforicamente di qualsiasi muro per svelare il loro mondo e la loro quotidianità. Nell’intimità del momento, sottolineata anche dalla luce naturale, nasce un’immagine che racconta una storia vera, fatta di persone “normali”, ognuna con un passato intenso, un importante presente e un futuro sempre e comunque in divenire.